IL LATINO E IL GRECO

Quaderno 3887

pag. 477

Anno 2012

Volume II

La Nota vuol ricordare l’opportunità che nella scuola si continui a educare gli studenti alle lingue classiche, senza le quali sarebbe indiretto e superficiale l’accesso alla necessaria conoscenza del patrimonio dell’identità e della cultura dell’Occidente. È stato fatto notare che l’introduzione dell’opzionalità dello studio delle lingue classiche nei licei avviene in un contesto socio-culturale che incoraggia gli studenti a scegliere corsi di studio più facili e «utili» e dispone quindi, alla lunga, alla scomparsa del greco e del latino nella scuola italiana. Rimane fermo invece il dovere di conservare la propria identità in un tempo come l’attuale nel quale identità e memoria sono insidiate dalla globalizzazione e dal multiculturalismo.

Acquista il Quaderno