IL «JIHAD» NEL PENSIERO ISLAMICO CONTEMPORANEO

Quaderno 3791

pag. 419

Anno 2008

Volume II

In questi ultimi anni, soprattutto dopo l’11 settembre 2001, il termine jihad è entrato a far parte del linguaggio quotidiano. In genere possiamo dire che esistono due modi differenti di intendere il jihad: uno più rigorista, ricalcato sulle fonti antiche e, in particolare, sul Corano; l’altro più liberale e «modernista», che interpreta tale concetto sulla base di categorie moderne. Secondo questi ultimi autori (definiti anche irenici) il jihad è totalmente pacifico e indica il combattimento spirituale del fedele per adeguare la propria vita ai precetti religiosi. Nel testo si esamina la letteratura contemporanea sul jihad facendo riferimento, soprattutto, alle opere dei maggiori pensatori e ideologi islamici del XX secolo.

Acquista il Quaderno