IL FATTO RELIGIOSO NELLA SOCIETÀ PLURALISTA

Quaderno 3675-3676

pag. 248

Anno 2003

Nel 40° anniversario della Pacem in terris di Giovanni XXIII, l’Autore — professore emerito all’Università Gregoriana (Roma) — traccia la storia dei rapporti tra la Chiesa e la società civile, soffermandosi in particolare sulla nuova realtà di società pluralista quale si è venuta formando nel sec. XX. All’antico ideale della «città cristiana» è succeduto un nuovo modello di società, in cui coesistono diverse correnti religiose e filosofiche. Oggi è compito della Chiesa riaffermare le istanze morali della convivenza umana, e compito dello Stato creare le condizioni per trovare concordemente le soluzioni ai problemi pratici.

Acquista il Quaderno