IL DEBITO ESTERO IN AFRICA

Quaderno 3632

pag. 142

Anno 2001

Volume IV

L’articolo, che analizza la grave crisi finanziaria che colpisce oggi l’Africa nera, ne individua le cause a partire dall’indipendenza raggiunta dai singoli Paesi: la sopravvivenza delle strutture coloniali antidemocratiche, la mancanza di risparmio interno, le richieste imprudenti di prestiti non finalizzati a strategie di trasformazione, l’utilizzo da parte dei leader a proprio vantaggio dei capitali ricevuti, la diminuzione delle esportazioni di materie prime, l’incapacità di competere con gli altri continenti nel processo di globalizzazione. La cancellazione del debito dev’essere integrata dal sostegno ai cambiamenti strutturali. L’Autore insegna Teologia morale presso l’Istituto Teologico dei salvatoriani a Morogoro (Tanzania).

Acquista il Quaderno