IL CULTO EUCARISTICO NELLA VITA DELLA CHIESA

Quaderno 3664

pag. 361

Anno 2003

Volume I

Col termine «culto eucaristico» si intendono gli atti di culto resi all’Eucaristia al di fuori della Messa. Esso è proprio della Chiesa cattolica occidentale, mentre è sconosciuto nelle Chiese orientali ortodosse e fortemente avversato dalle Chiese e comunità nate dalla Riforma del secolo XVI. Si è sviluppato nel secondo millennio: suo carattere particolare è stato il distacco dalla celebrazione eucaristica e, soprattutto, la devozione alla presenza reale di Cristo nell’Eucaristia, attraverso la «visione dell’Ostia», l’adorazione privata e pubblica dell’Eucaristia, le Quarantore, la festa del Corpus Domini, le processioni eucaristiche. La riforma liturgica, voluta dal Vaticano II, ha corretto tale prospettiva, dando al culto eucaristico il posto che gli spetta.

Acquista il Quaderno