IL CROCIFISSO NELLE SCUOLE PUBBLICHE

Quaderno 3737

pag. 496

Anno 2006

Volume I

Il Consiglio di Stato, con la sua Decisione del 13 gennaio scorso, ha giudicato infondato il ricorso in appello contro una decisione del Tar del Veneto, il quale, a sua volta, aveva respinto di fatto la richiesta di non permettere più la presenza del Crocifisso nelle aule scolastiche. Il Consiglio ritiene che il Crocifisso esprima l’origine religiosa dei valori di tolleranza, di rispetto reciproco, di valorizzazione della persona, di affermazione dei suoi diritti, di riguardo alla sua libertà, di solidarietà umana, di rifiuto di ogni discriminazione. Si tratta di valori soggiacenti alle norme della Costituzione, dei quali è intrisa la società italiana.

Acquista il Quaderno