IL CONFRONTO ISTITUZIONALE SU ELUANA ENGLARO

Quaderno 3808

pag. 319

Anno 2009

Volume I

Dopo aver ribadito la vicinanza e la comprensione alla famiglia di Eluana, si auspica la ripresa e la normalizzazione dei rapporti tra le alte cariche dello Stato. Quindi si ricorda la lettera inviata dal presidente Napolitano a Silvio Berlusconi mentre il Consiglio dei ministri era convocato per discutere il testo di un possibile decreto legge, poi approvato all’unanimità dai ministri ma non firmato dal Presidente della Repubblica. Con rispetto e stima nei confronti di Napolitano si esprime un dissenso nei suoi confronti, giacché, insieme con una parte dei costituzionalisti, si riconosce l’esistenza dei motivi di urgenza e necessità del decreto legge, pur comprendendo la difesa dell’equilibrio fra i poteri dello Stato di cui G. Napolitano è garante. Mentre stiamo per stampare questo quaderno giunge la notizia dell’improvvisa morte di Eluana, di fronte alla quale non rimane che il silenzio e la preghiera.

Acquista il Quaderno