FUGA E MORTE DI LEV N. TOLSTOJ

Quaderno 3843-3844

pag. 259

Anno 2010

Alla prima alba del 28 ottobre 1910, Lev Tolstoj «fugge» di casa per una mèta incerta. Dopo penose ore di viaggio, sosta a Optina-Pustiyne dove visita il monastero e vi trascorre la notte. Il giorno seguente è a Šamardinò, dalla sorella. Si rimette in viaggio, in direzione di Rostov, sul Don. La febbre lo costringe a fermarsi alla stazione di Astapovo e a sistemarsi presso l’abitazione del capostazione. Qui muore, il 7 novembre, dopo giorni agitati e confusi. L’articolo analizza le ragioni che lo spinsero alla fuga.

Acquista il Quaderno