FRANCESCO FAÀ DI BRUNO. SCIENZA, RELIGIONE E CARITÀ NELLA TORINO DELL’OTTOCENTO

Quaderno 3721

pag. 22

Anno 2005

Volume III

Dopo una contestualizzazione della vita di Faà di Bruno (1825-88) nel periodo sabaudo-unitario dominato dalla massoneria, l’articolo descrive la ricca ecletticità di questo personaggio — matematico, cartografo, ingegnere, astronomo, musicista, inventore, fondatore di una congregazione religiosa femminile —, sintetizzandone l’opera nel trinomio scienza-fede-carità. L’eredità scientifica di Faà è andata, per sua volontà testamentaria, all’Università di Torino — dove tanto lavorò e molto fu maltrattato —, mentre quella religiosa è un faro per quanti vogliono integrare ancor oggi quel trinomio, per realizzare l’umanesimo integrale cristiano.

Acquista il Quaderno