ENRICO MEDI. UNA VITA AL SERVIZIO DELLA FEDE E DELLA RAGIONE

Quaderno 3861

pag. 213

Anno 2011

Volume II

Nel centenario della nascita il testo ricorda Enrico Medi (1911-74). Egli spese la vita vivendo da uomo di fede il suo essere scienziato e politico. Alunno dell’istituto Massimo diretto a Roma dai gesuiti, fondò la Lega Missionaria Studenti. Ordinario di Fisica, nel 1946 fu eletto all’Assemblea Costituente. In campo scientifico è stato direttore dell’Istituto Nazionale di Geofisica e vicepresidente dell’Euratom. Dagli italiani è soprattutto ricordato per i suoi programmi televisivi di divulgazione scientifica. Egli possedeva qualità umane che non si incontrano sempre: visione ampia dei problemi, intuito, disinteresse, coerenza, semplicità, grandi conoscenze religiose e scientifiche, parola incantatrice. Nella diocesi di Senigallia è stato avviato il processo di beatificazione.

Acquista il Quaderno