EMOZIONI E RAGIONE: DUE MONDI ANTITETICI?

Quaderno 3962

pag. 139

Anno 2015

Volume III

25 luglio 2015

Ragione ed emozioni sono state spesso considerate in opposizione tra loro, non solo nel sentire comune, ma anche a livello di riflessione, psicologica come filosofica, perché ritenute incompatibili con il rigore e la scientificità proprie di queste discipline. Eppure, con il procedere degli studi, filosofia e psicologia hanno sempre più riconosciuto il legame profondo che esiste tra cognizione ed emozione. Nell’articolo, dopo una presentazione e chiarificazione dei termini, si cerca di evidenziare le motivazioni alla base di questa esclusione e le possibili conseguenze, per la speculazione, ma soprattutto per le scelte di vita. Se l’emotività lasciata a se stessa può portare a decisioni superficiali e distruttive, per sé e per gli altri, neppure il grado di istruzione può essere identificato con la capacità di condurre una vita buona e appagante. La sfida, sempre complessa, è la capacità di metterle in dialogo, così che possano istruirsi vicendevolmente.

Acquista il Quaderno