È ABUSIVA LA GERARCHIA DELLA CHIESA?

Quaderno 3888

pag. 589

Anno 2012

Volume II

L’articolo riprende e confuta l’opinione secondo cui la gerarchia cattolica compirebbe un abuso di potere quando, in ogni caso, stabilisce norme etiche per il laicato sia credente sia non credente. L’opinione, che trova il suo ultimo fondamento nel soggettivismo immanentistico, viene fatta passare dal suo autore come argomentazione teologica. Sarebbe stato conveniente, trattando di Chiesa, gerarchia e laicato cattolico, dichiarare che questi termini sono presi dalla cultura moderna in senso diverso da quello con cui li usa il pensiero cattolico.

Acquista il Quaderno