«DOPO IL MIRACOLO»

Quaderno 3903

pag. 267

Anno 2013

Volume I

Il romanzo Dopo il miracolo di A. Zaccuri ha una struttura che rimanda a Manzoni: dodici capitoli, ricchi di personaggi, di vicende, di idee. Anche lo stile, in alcune pagine, ha un sapore manzoniano. La trama prende l’avvio da un presunto miracolo e si sviluppa in una polemica sulla sua possibilità: illusione o realtà? Intervento di Dio o ignoranza delle potenzialità della natura? Nel dibattito sono coinvolti teologi, devoti oltranzisti e agnostici. Il romanzo assume un tono corale, con risvolti di giallo, che captano l’attenzione del lettore e lo inducono a interrogarsi sul mistero di Dio e dell’uomo. L’idea che conferisce al romanzo compattezza e armonia si può così sintetizzare: il vero miracolo è la fede stessa.

Acquista il Quaderno