DON CARLO GNOCCHI, IL «PAPÀ DEI MUTILATINI»

Quaderno 3658

pag. 329

Anno 2002

Volume IV

Nel centenario della nascita di don Gnocchi e nel cinquantesimo della Fondazione che ne continua l’opera, sono ripercorse le opere di questo grande pedagogo sociale e imprenditore della carità. A cominciare dalle prime, brevi, ma intense esperienze pastorali negli oratori e come direttore spirituale all’Istituto Gonzaga di Milano; poi come cappellano militare volontario, nei Balcani e in Russia, dove visse la tragica ritirata dell’ARMIR (gennaio 1943); infine, sopravvissuto miracolosamente alla morte, prendendosi cura dei bambini orfani dei suoi alpini, cui si aggiunsero i mutilatini. L’articolo sottolinea in particolare che cosa significasse per don Gnocchi «il dolore innocente» e ricorda sia la testimonianza resa negli ultimi mesi di vita, sia l’apoteosi del funerale.

Acquista il Quaderno