DEBITO ESTERO E CHIESA ITALIANA

Quaderno 3804

pag. 604

Anno 2008

Volume IV

Nel Giubileo del 2000 la Chiesa italiana lanciò una campagna per la riduzione del debito estero dei Paesi più poveri. Le somme raccolte (pari a 17,176 milioni di euro) sono state spese in due Paesi africani: Guinea Conakry e Zambia. La cronaca fa un breve bilancio dei progetti realizzati grazie all’impegno della «Fondazione Solidarietà e Sviluppo» incaricata di gestire le somme, che ora termina il suo compito. Nel mare dei problemi dei Paesi poveri si tratta soltanto di una goccia, ma con una forte carica simbolica ed esemplare di solidarietà e di efficacia.

Acquista il Quaderno