CRISI POLITICA NELLE FILIPPINE

Quaderno 3619

pag. 78

Anno 2001

Volume II

Il presidente Estrada costretto a dimettersi – Joseph Estrada, eletto presidente delle Filippine nel maggio 1998 con ampio consenso popolare, dovette subito affrontare gravi problemi: la crisi economica, la guerriglia dei separatisti islamici di Mindanao e il suo coinvolgimento in uno scandalo finanziario; questo provocò la sua incriminazione e forti tensioni e contrasti. Venutogli meno l’appoggio delle Forze Armate, nel gennaio 2001 fu costretto a dimettersi, lasciando il potere alla vicepresidente Gloria Arroyo. La situazione politica del Paese è ancora assai incerta.

Acquista il Quaderno