CRIMINALITÀ E INSICUREZZA

Quaderno 3624

pag. 582

Anno 2001

Volume II

Partendo dai dati di due inchieste, presentate recentemente dal CENSIS e da Il Sole 24 Ore, la nota elenca una serie di dati comparativi sulla criminalità in Europa. Statisticamente l’Italia si pone in una posizione intermedia, ma, anche se il numero dei reati tende a diminuire, aumentano quelli a maggior impatto emozionale e che sembrano colpire soprattutto il cittadino comune. Quest’ultimo poi, oltre a denunciare più spesso i delitti di cui è vittima, è sempre meno disposto a tollerarli e manifesta perciò un maggiore senso di insicurezza.

Acquista il Quaderno