CITTADINI DEL MONDO, CITTADINI DELLA TERRA

Quaderno 3885

pag. 233

Anno 2012

Volume II

5 maggio 2012

Molti tentativi sono stati compiuti per costituire forme di associazione sopranazionale. Negli ultimi tempi lo esigono la crisi finanziaria mondiale e soprattutto quella ambientale, che, a motivo del forte inquinamento, mette in pericolo la vita sul pianeta. La soluzione qui proposta è di passare da una cittadinanza del mondo a una «cittadinanza della Terra», con una «sovranità condivisa» che impegna una responsabilità comune. È necessario prendere coscienza che siamo tutti nella stessa situazione e che deve starci a cuore non soltanto il nostro interesse, ma anche quello di tutti i «cittadini della Terra». L’Autore è direttore della rivista Études di Parigi.

Acquista il Quaderno