BENEDETTO XVI ALLE NAZIONI UNITE

Quaderno 3791

pag. 479

Anno 2008

Volume II

Nell’ottavo viaggio apostolico (dal 15 al 20 aprile), il Pontefice ha toccato Washington e New York. Il motto è stato Christ our hope, «Cristo nostra speranza», riprendendo un’espressione dell’enciclica Spe salvi. Il viaggio ha avuto due motivi: la visita alla Chiesa negli Stati Uniti e quella alle Nazioni Unite, per celebrare i 60 anni dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. Di questa seconda visita si occupa la cronaca, cioè dall’accoglienza al Palazzo di Vetro ai contenuti del suo discorso: il ruolo dell’Onu, il paradosso del consenso multilaterale, il principio della «responsabilità di proteggere», i diritti umani come espressione della legge naturale, il contributo della fede liberamente vissuta ed espressa anche nella sfera socio-politica.

Acquista il Quaderno