ABRAMO NEL NUOVO TESTAMENTO

Quaderno 3613

pag. 50

Anno 2001

Volume I

L’Autore, professore al Pontificio Istituto Biblico di Roma, esamina la figura del patriarca Abramo nel Nuovo Testamento. Per superare la divisione tra i cristiani provenienti dall’ebraismo e quelli provenienti dal paganesimo, Abramo vi è presentato come il modello del perfetto credente, che è giustificato per la sua fede nella promessa di Dio: alla paternità secondo la carne, di cui si vantano i giudei, si unisce così in Abramo la paternità per la fede, che è estesa anche ai pagani. Per essere salvati, non basta la discendenza da Abramo, ma è necessaria la fede nel Messia, come sottolinea san Paolo.

Acquista il Quaderno